Home Page di SocialFin.it

Nuove imprese a tasso zero 2021 di Invitalia


Finanziamento nuove imprese a tasso zero 2021 invitalia: cosa finanzia, requisiti, spese ammissibili e faq



Nuove imprese a tasso zero cosa finanzia: rappresenta anzitutto l'evoluzione del prestito d'onore, in particolare del prestito d'onore per microimpresa in quanto ed a differenza di quest'ultimo, le agevolazioni che propone sono valide in tutta Italia. La iniziativa nuove imprese a tasso zero di Invitalia è un particolare incentivo rivolto a giovani e donne che vogliono diventare imprenditori attraverso la creazione di micro e piccole imprese. Già il nome dell'iniziativa dice tutto: "a tasso zero"! Infatti, è previsto un finanziamento senza interessi di progetti d'impresa (business plan) fino ad 1,5 milioni di euro il quale può riuscire a coprire fino al 75% delle spese ritenute ammissibili. Cosa finanzia? Il finanziamento è volto alla creazione (o costituite da non più di 12 mesi) di start up, sempre in forma di micro e/o piccola impresa, nei settori più disparati dell'economia, che riguardano la fornitura di servizi e la produzione di beni a favore dei seguenti settori: 1) Cultura, turismo e le connesse attività di ristorazione S.T.L.; 2) Innovazione sociale; 3) Forniture di servizi alle persone ed al commercio; 4) Industria, commercio, artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli. Cosa NON finanzia l'iniziativa Nuove Imprese? Per espressa previsione, non finanzia le attività connesse all'esportazione ed ai settori che riguardano la pesca, l'acquacoltura nonchè la produzione primaria di prodotti agricoli.

Nuove imprese a tasso zero requisiti: ecco quali requisiti si deve possedere per partecipare al bando nel 2020. L'iniziativa di Invitalia è rivolta a giovani e donne, ma in concetto di "giovane" vale solo per gli uomini i quali debbono avere un'età compresa tra i 18 ed i 35 anni quindi 36 anni non compiuti (under 36). Per le donne, non c'è alcun limite di età, se non quello di essere maggiorenni... Per essere ammessi al bando, occorre che l'impresa sia costituita in forma di società, rispettivamente: 1) da non più di 12 mesi, rispetto alla data di presentazione della domanda; 2) Oppure, se la domanda è presentata da persone fisiche, la società deve essere costituita entro 45 giorni a decorrere dall'ammissione alle agevolazioni.
Nuove imprese a tasso zero spese ammissibili. Quali sono le spese ammissibili nel 2020? Allora non è previsto un elenco delle spese ammissibili al finanziamento ma, viene indicato, quelle delle spese NON ammissibili grazie alle quali, indirettamente, si ricavano quelle ammissibili. Dunque, NON sono ammissibili le seguenti spese: a) le spese notarili, le tasse e le imposte; b) l'iva sarà considerata ammissibile solo nel caso in cui NON è recuperabile dal beneficiario; c) una serie di beni acquisiti tramite locazione finanziaria, leaseback e quelli in conto visione; d) le commesse interne e le scorte; e) i costi di esercizio e le spese di sostituzione di macchinari, impianti ed attrezzature; f) tutti i contratti noti come "Chiavi in mano". G) le attrezzature, gli impianti ed i macchinari usati; h) infine, per regola generale, NON sono considerate spese ammissibili quelle inferiori alle 500 euro. Seguono le FAQ...

Nuove imprese a tasso zero faq. Questa seconda parte riguarda le domande più frequenti (faq) sull'iniziativa Nuove Imprese a tasso zero 2021: sono prevista delle garanzie? Si, certo: sono previste delle garanzie a tutela delle agevolazioni erogate. Quali? Trattasi di una garanzia privilegiata che viene iscritta sui beni che faranno parte dell'investimento. Le garanzie equivarranno ad un valore pari all'importo delle agevolazioni ottenute. Se l'iniziativa riguarda l'acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili, sugli stessi, ove possibile, verrà iscritta ipoteca: se ciò non sarà possibile, è prevista l'iscrizione ipotecaria di beni immobili dei beneficiari o anche di terzi. Qualora la predetta ipoteca non sia necessaria a coprire il valore del finanziamento concesso, dovrà essere integrata con una polizza fideiussoria bancaria a favore di Invitalia. C'è una scadenza nel corso del 2021 per presentare la domanda? No, non c'è nussuna scadenza: la domanda di partecipazione al bando può essere presentata in qualsiasi giorno, ma fino a quando vi saranno fondi disponibili: terminati questi, Invitalia bloccherà le iscrizioni. Consideriamo che anche per il 2021, dagli iniziali 150 milioni di euro, sono disponibili fondi per 22 milioni di euro (dati al gennaio 2021) di dotazione finanziaria, quindi affrettiamoci... Seguono altre faq sul franchising e sul fondo perduto.

Altre faq sull'incentivo. Il finanziamento nuove imprese a tasso zero è a fondo perduto? No! Non è neanche in parte a fondo perduto ma a tasso zero: verrà restituito solo il capitale senza interessi. Le erogazioni avverranno a sal e, una volta erogata l'ultima quota, si inizia a pagare il finanziamento, il quale verrà ammortizzato in 8 anni mediante 2 rate semestrali e, ricordiamo, fino al 75% dell'investimento. Ed il restante 25%? Questo, o dovrà essere sostenuto dalla società, oppure potrà essere finanziamento da un normale mutuo al tasso di mercato. In questo modo è possibile finanziare fino al 100%. Nuove imprese a tasso zero franchising? Purtroppo no! L'iniziativa de qua non prevede l'ipotesi del franchising. Il modo di aprire un'attività in franchising tramite Invitalia rimane quella descritta su prestito d'onore per franchising.
Che forma giuridica deve avere la società per poter essere ammessa al bando? Allora, può essere una società di capitali (spa, srl, srls e sapa) anche unipersonale, ma pure una società cooperativa nonchè una società di persone. Non possono aderire a Nuove Imprese, le società semplici e le ditte individuali e, è scontato, le società di fatto. Chiudiamo invitandovi a visitare un collegamento a parte, dove sono indicati una serie di moduli utili per la presentazione della domanda più altre info strumentali alla medesima, su: nuove imprese a tasso zero modulistica in pdf
Correlate: finanziamenti per aprire partita iva o per una partita iva appena aperta





Nuove imprese tasso zero 2021