Home Page di SocialFin.it

Mutuo ipotecario per liquidità


Prestito ipotecario per liquidità: cos'è e come funziona un finanziamento ipotecario per liquidità con garanzia ipotecaria



Finanziamento ipotecario per liquidità: cos'è? Trattasi del credito ipotecario fondiario il quale è conosciuto con varie locuzioni, tra cui quella di "prestito ipotecario per liquidità", ma pure come "finanziamento ipotecario per liquidità", anche se il nome più noto alla generalità delle persone rimane quello di "mutuo ipotecario per liquidità" o semplicemente "mutuo liquidità". In realtà sarebbe corretto chiamarlo col nome di mutuo fondiario ipotecario per liquidità in quanto l'aggettivo "fondiario" è quello che più di altri fa capire su cosa poggia questo tipo di finanziamento: su un bene immobile (fondiario) con garanzia ipotecaria. Così non potrebbe essere in quanto, altrimenti, nel concetto di "mutuo ipotecario per liquidità" dovremmo far rientrare anche quello accesso sui veicoli o, per essere più precisi, su i beni mobili registrati (appunto i veicoli, quali, auto, moto, camion, etc.) che, per legge, sono ipotecabili. Tuttavia, almeno in Italia, ad oggi (2022), nessuno rilascia un mutuo o prestito ipotecario per liquidità garantito da un veicolo: sarebbe giuridicamente possibile ma in pratica nessun istituto lo fa... Precisata questa definizione giurigica, anche noi, come tanti (o tutti), continueremo a chiamarlo mutuo ipotecario per liquidità.

Finanziamento e/o mutuo e/o prestito ipotecario per liquidità: come funziona?
Il funzionamento di questa forma di credito è abbastanza semplice: si dà un immobile in garanzia per ottenere della liquidità cioè del denaro contante che, una volta ottenuto, potrà essere speso come meglio si crede! Vi ricorda qualcosa? Certo! E' lo stesso schema di un prestito personale e della cessione del quinto (che sono la stessa cosa...), ma, c'è un ma, con i tassi di interessi di un mutuo! Quindi, un mutuo fondiario ipotecario per liquidità rappresenta il migliore ovvero il più economico sistema per avere del contante che altrimenti dovremmo ottenere con un prestito personale ma a tassi decisamente più alti. Infatti, consideriamo che nell'attuale periodo (2022) il tasso medio di un prestito personale si aggira intorno al 7-8% rispetto all'1,5-2% di un mutuo per liquidità: niente male come differenza...
NB: ci sono dei limiti, tuttavia, superati i quali non sempre conviene chiedere dei soldi con un prestito con garanzia ipotecaria. Ne abbiamo parlato su prestiti personali a 15 anni cui rinviamo per maggiori approfondimenti. In questa sede, possiamo anticiparvi che, in base ai tassi ed al periodo di ammortamento, la somma sotto la quale conviene un prestito personale rispetto al mutuo liquidità, è quella che si aggira intorno ai 50-60 mila euro: sopra queste somme, conviene fare, sempre, un finanziamento ipotecario per liquidità. Vediamo quale immobile utilizzare...

Mutuo ipotecario per liquidità: su che tipo di immobile è ammessa la garanzia ipotecaria? In linea generale qualsiasi bene immobile può essere ipotecato! Non c'è differenza tra un appartamento prima, seconda, ecc. casa. Può altresì essere ipotecato un terreno, non importa se agricolo, commerciale, urbano edificabile ecc. Idem, un box, garage, un capannone, un magazzino o cantina etc. quindi a prescindere da come sia stato accatastato. Quanto posso ottenere da un prestito ipotecario per liquidità? Beh, dipende anzitutto dal valore dell'immobile, ma non solo... Infatti, un altro aspetto da considerare è la banca alla quale ci rivolgiamo, la quale applica una percentuale diversa in base alla loro politica. In generale si parte da un 50% fino ad un 80% del valore dell'immobile. Ad esempio, al 2022, Monte Paschi di Siena - Mps, Che Banca! e Bnl finanziano fino al 60%, la Unicredit fino al 70%, mentre le banche del Bcc e Intesa Sanpaolo arrivano all'80%, per dirne alcune...
Mutuo liquidità ipoteca secondo grado: è possibile? Di norma, la banca preferisce un immobile libero da pesi, in particolare da altre ipoteche, in modo tale che quella da iscrivere sia l'unica e/o la prima a favore della banca che eroga il prestito per liquidità. Tuttavia, è possibile erogare un mutuo liquidità con ipoteca di secondo grado quando l'immobile, di concerto al valore delle ipoteche (di solito iscritte per il doppio del finanziamento ricevuto), abbia un valore tale da sopportare la seconda ipoteca. Spieghiamo il tutto con il seguente esempio pratico-numerico...

Ipotesi di mutuo liquidità con seconda ipoteca. Pensiamo ad un appartamento del valore di 400 mila euro, sul quale grava già un mutuo di 60 mila euro quindi un'ipoteca di 120 mila euro (il doppio). Ebbene, in un caso del genere non ci dovrebbero essere problemi nell'ottenere un altro finanziamento per liquidità, ad es. di 100 mila euro, iscrivendo, di conseguenza, un'altra ipoteca di 200 mila euro (il doppio) in modo tale che sommata alla prima ci troviamo di fronte a due ipoteche del valore complessimo di 320 euro che, rappresenta un valore comunque inferiore al valore dell'immobile (400 mila euro). Ecco che in questo modo è possibile ottenere un mutuo fondiario con ipoteca di secondo grado anche in caso di liquidità.
Mutui per liquidità e consolidamento debiti. Abbiamo detto che la somma ricevuta può essere spesa per qualsiasi motivo... Tuttavia, è bene precisare che in buonissima parte dei casi, questa forma di credito serve per consolidare dei debiti pregressi. Maggiori info su questi, su calcolo consolidamento debiti + liquidità aggiuntiva


Alternative al mutuo per liquidità. Abbiamo appena appurato che tutta l'operazione poggia sulla presenza di un bene immobile: che fare se non abbiamo un immobile e/o un reddito tale da non poter pagare le rate? 1) se non abbiamo un immobile, anche altrui, l'unica soluzione per avere somme di una certa consistenza è, lo ripetiamo, aderire a dei prestiti personali a 15 anni, erogabili anche con la presenza di un garante nel caso in cui non si abbia un reddito sufficiente; 2) mentre, se abbiamo un immobile ma non le entrate correlate al pagamento delle rate o, addirittura, non vogliamo pagare alcuna rata o pagare solo delle piccole rate formate da interessi, la soluzione è nel mutuo ipotecario vitalizio ma, in questo caso, è obbligatorio avere la titolarità (o del richiedente o del partner) dell'immobile il quale, però, potrà essere solo ad uso abitativo (no terreni, no garage, ecc.) nonchè un'età minima (60 anni). Per questo tipo di finanziamento per liquidità, vedere calcolo prestito vitalizio ipotecario.
Chiudiamo, ove interessati, con l'indicazione di un'app specifica che, in base alle caratteristiche descritte, effettua il calcolo di un mutuo ipotecario per liquidità





Prestito ipotecario per liquidità