Home Page di SocialFin.it

Significato & definizione di finanza sociale cos'è in economia


Definizione di finanza o credito ad impatto sociale ovvero finanza etica sostenibile solidale mutualistica ecc. cos'è in realtà?



Cos'è la finanza sociale? Il formale significato di finanza sociale non è univoco, in quanto lo stesso, a volte, varia o può leggermente variare in base alla diversa nomenclatura con la quale viene indicato. Così, spesso, leggeremo sinonimi come "finanza etica", "finanza morale", "finanza sostenibile", "finanza alternativa", "finanza mutualistica", "finanza autogestita", ecc. ecc. i quali comunque porteranno ad un medesimo risultato: la sostanziale definizione di finanza sociale!
Quest'ultima definizione è quella secondo la quale per finanza sociale in senso latissimo è da intendersi quel segmento dell'economia che, dovendo assegnare, distribuire, ripartire quindi allocare, risorse finanziarie, si ispira principalmente a criteri valutativi di natura etica e morale persistenti nel tempo pur non rinunciando al profitto il quale tuttavia deve passare in secondo piano. A ben vedere, qualunque locuzione descritta nella prima parte dell'articolo (finanza mutualistica, etica, sostenibile, etc.) rientra nella definizione riportata da ultimo in grassetto. In particolare, la persistenza degli effetti nel tempo indica le finalità che deve avere la "finanza sostenibile" la quale non deve, come obiettivo primario, limitarsi a risolvere situazioni di emergenza ma, partendo anche da queste, tracciare le linee di uno sviluppo sociale duraturo nel tempo.

Da non sottovalutare, sebbene si parli di finanza etica e sociale, è l'aspetto del profitto di chi alloca risorse finanziarie (banche, enti pubblici ed investitori in genere). Sembrerà un controsenso parlare di profitti, tuttavia, questi, sono il motore che muovono tutta la moderma finanza etica e sociale che dir si voglia! Solo che, a differenza della normale finanza capitalistica concentrata sul principio del profitto, nella finanza sociale il "guadagno" si rivela fisiologico o indispensabile pena la chiusura dell'attività medesima. Pensate, anche la finanza islamica, ispirata a criteri etici e basata nel totale divieto di interessi, prevede una qualche forma di profitto in capo all'investitore. Esistono molti modi di attuare le varie forme di finanza de quibus i quali modi variano da paese a paese, Italia compresa. Nei prossimi articoli cercheremo di esaminare i più importanti di cui diamo un'anticipazione: la finanza ad impatto sociale o impact investing; il microcredito o microfinanza; il prestito islamico; le banche etiche; il prestito d'onore; il social lending o prestito tra privati; la mutua autogestione o mag... etc. etc. In genere i predetti istituti hanno il pregio di far accedere al credito soggetti che di norma non ne hanno diritto in base alle regole convenzionali o comunque l'accesso ad un credito molto meno oneroso. Infine, forse forzando un pò il concetto di finanza sociale, ci occuperemo anche di quei soggetti iscritti nelle moderne centrali banche dati a causa di pregressi problemi di pagamento in quanto, perchè no, anche loro meritano una seconda chance.
Correlate: nuove imprese a tasso zero + prestiti senza interessi





Definizione di finanza sociale