Home Page di SocialFin.it


Finanziamenti e prestiti per lavoratori stagionali


Finanziamento o prestito a lavoratori e dipendenti stagionali: come ottenerlo nel 2018?




Prestiti con busta paga stagionale: a chi sono destinati? Prima di indicare alcune ipotesi di finanziamenti per lavoratori stagionali, cerchiamo di inquadrare questa categoria di lavoratori dipendenti che, tra tutti i lavoratori appartenenti al sistema del precariato, sono in assoluto i più penalizzati circa l'accesso al credito, cioè l'ottenimento di un qualsiasi finanziamento. Allora, il lavoratore stagionale ha la caratteristica di lavorare prevalentemente in settori quali quelli della ristorazione, del turismo, agricoltura... più altri settori minori. Quello che caratterizza questa forma di lavoro è il fatto che, in base alla stagione lavorativa, hanno al massimo un contratto di 6 mesi (quando sono in regola!), sebbene, per normativa, abbiano la precedenza per l'assunzione dell'eventuale prossima stagione. Se il lavoro stagionale è questo (ed è questo!), come conciliarlo con un prestito a dipendenti stagionali?

Prestiti per lavoratori stagionali: i veri limiti. Dicevamo che tra le forme di precariato quello del lavoro stagionale è quello più svantaggiato. Perchè? La ragione della penalizzazione risiede in un principio generale: tutti i lavori a termine è vero che ottengono un finanziamento da parte di qualche banca o finanziaria, tuttavia hanno il limite seguente: la durata del prestito non può essere superiore a quella del contratto di lavoro! Che significa? Con un esempio pratico, vuol dire che se il lavoratore stagionale ha un contratto di sei mesi, non può ottenere finanziamenti con durata superiore ai predetti mesi... Questo vuol dire! In pratica, un lavoratore stagionale non può ottenere prestiti superiori ai sei mesi di rimborso... Ma che somma si può ottenere se si è costretti a rimborsarla in sei mesi? La domanda è retorica in quanto volta a significare che le forme di credito che lo stagionale può ottenere rientrano tra i piccolissimi prestiti... Detto ciò vediamo alcune soluzioni per aumentare l'importo.

Finanziaria per lavoratori stagionali: vi sono? Certo! Molte delle finanziarie partono con finanziamenti da rimborsare proprio in sei rate creando, tuttavia, delle rate abbastanza grosse: per esempio, nel corrente 2018, per ottenere 2000 euro di prestito si parte da 350 euro a rata per 6 rate. Se invece avete bisogno di importi maggiori le strade da seguire saranno altre... Iniziamo dai prestiti personali per lavoratori stagionali affiancati da un terso garante: indichiamo questa soluzione perchè è quella più comoda e meno onerosa per il lavoratore stagionale il quale potrà chiedere qualsiasi forma di finanziamento, anche un mutuo, se a garantirlo c'è una terza persona. Se quest'ultima manca, può tentare con altre forme più atipiche di finanziamento le quali comportano però la presenza di proprietà. Vediamole...

Prestiti a lavoratori stagionali: come ottenerlo in ultima analisi. Come accennato, il soggetto ha bisogno di alcuni beni di proprietà, non necessariamente suoi in quanto possono essere anche altrui. Una prima forma diretta ad ottenere un prestito è quella di dare in pegno alcuni beni che abbiano un valore economicamente valutabile: in questo caso ci sembra scontato dire che il prestito è correlato al valore dell'oggetto dato in pegno quindi più è stimato, più si otterrà. Poi, stesso discorso vale per quei beni che possono essere ipotecati come beni immobili o mobili registrati (autoveicoli). Infine, l'ultima carta che può "giocare" uno stagionale nel vedersi erogare un finanziamento è quella del prestito con cambiali per il quale rinviamo su prestiti cambializzati: chi li eroga nel 2018 ma avvisando che trattasi di una delle forme più onerose di prestito per dipendenti stagionali presenti sul mercato.
Correlate: prestiti senza busta paga per disoccupati




Prestiti per lavoratori stagionali