Home Page di SocialFin.it

Prestiti per spese legali per pagare un avvocato a rate


Finanziamento per spese legali ovvero posso pagare l'avvocato a rate + rateizzazione delle spese di giustizia o processuali al 2021



Finanziamenti e prestiti per spese legali: si possono rateizzare? Oppure, è possibile la rateizzazione delle spese processuali e/o di giustizia? Se esiste, qual'è la differenza tra spese legali, di giustizia e processuali? Prima di occuparci del finanziamento per spese legali è opportuno spiegare quali sono e se coincidono con quelle di giustizia e/o con quelle processuali. Dunque, spese legali: cosa sono? Nell'immaginario collettivo cioè nel lessico di chi non è addetto ai lavori, per spese legali si intedono tutte quelle legate ad un processo o causa che sia... Beh, in parte è così, ma, tecnicamente parlando, le spese legali sono, in pratica, le parcelle degli avvocati. Da chi va pagata la parcella di un avvocato? In una causa civile, le spese legali andranno pagate dalla parte soccombente (chi perde la causa), la quale dovrà pagare non solo il proprio legale ma anche quello della controparte vincente. In determinati casi, il Giudice, può statuire che ognuno paghi il proprio difensore (compensazione delle spese legali). Mentre, in caso di processo penale, spetta all'indagato (prima e durante le indagini), od al condannato (dopo la condanna), pagare il proprio legale, fatti salvi i casi in cui si ha diritto al gratuito patrocinio grazie al quale le spese legali saranno a carico dello stato italiano.

Si possono rateizzare le spese legali ovvero, a questo punto, posso pagare l'avvocato a rate? Certo! E' possibilissimo pagare un avvocato a rate! Tuttavia il pagamento rateale di un avvocato non è qualcosa previsto dalla legge (come per le spese processuali o di giustizia) ma tutto dipende dalla "bontà" del legale... Egli, può o meno accettare di essere pagato a rate: è una sua scelta insindacabile! Che succede se il legale non accetta un pagamento a rate? Succede che potrebbe farvi una procedura ingiuntiva - esecutiva con ulteriore aggravio di spese, talchè, ove possibile, per pagarlo conviene fare un prestito, del quale parleremo più avanti.
Spese di giustizia e processuali: cosa sono? Anzitutto, sono la stessa cosa! Non c'è alcuna differenza tra spese processuali e di giustizia... La materia è regolata dal T.U. in materia di spesa di giustizia D.p.r nr. 115/2002 che ha riunito appunto in un testo unico tutte le spese che possono essere considerate tali. Le voci sono tante e, a titolo esemplificativo, vi rientrano spese per notifiche, spettanze dovute agli ufficiali giudiziari, ecc. ecc. Quello che è importante sapere in questa sede è se sia possibile la rateizzazione delle spese di giustizia. Ebbene, la risposta è positiva! E' possibile, per legge, procedere non solo al pagamento rateale delle spese di giustizia ma anche ad una loro dilazione nel tempo attraverso apposita istanza. Tuttavia, la rateizzazione delle spese processuali si fonda su un presupposto: dimostrare che si è in condizioni economiche tali da non poter pagare in un'unica soluzione! Tutta la disciplina che consente il pagamento delle spese processuali a rate è dettata dal Decreto del 28 marzo 2003. Seguono i prestiti per spese legali.

Finanziamento per spese legali: a cosa è riferibile? Poniamo questo quesito semplicemente per dire che fare una richiesta di prestito per rateizzare le spese legali non va necessariamente intesa nel senso letterale della frase (spese legali) ma, all'occorrenza, un finanziamento del genere può includere anche le spese di giustizia. Dunque, se proprio dobbiamo fare un finanziamento per pagare le spese legali e/o di giustizia, la migliore soluzione è quella del prestito personale o, che è lo stesso, della cessione del quinto. Altra cosa: differenziare il prestito in base all'entità delle spese da rateizzare... Con questo vogliamo dire che laddove le spese da pagare a rate non siano particolarmente elevate, conviene procedere con richieste di piccoli prestiti i quali ci consentono di non indebitarci più di tanto (cfr. piccoli prestiti personali a partire da 500 euro). Quest'ultimi, di solito, vanno bene se dobbiamo pagare solo la parcella del legale. Mentre, se alle spese legali aggiungiamo quelle di giustizia, le cose potrebbero cambiare, e di tanto, in caso di condanna a pena pecuniaria...

Prestiti per spese legali + quelle di giustizia: ci riferiamo non tanto ai costi processuali generici ma a quei casi che prevedono delle condanne a pene pecunarie ed a sanzioni varie, ma sempre di natura monetaria (che sono incluse tra le spese di giustizia), le quali possono essere anche di grossa entità. Malgrado ciò, può succedere che, per un motivo od altro, l'istanza di rateizzazione non venga accettata. In questo caso, il debitore / condannato, potrebbe ricorrere ad un prestito che gli consente la rateizzazione delle spese di giustizia (insieme a quelle legali) ma che, al contempo, gli permettono di abbassare la rata al minimo possibile. L'ipotesi è quella di allungare il periodo di rimborso del finanziamento ovvero, ma solo al bisogno, scegliere dei prestiti personali con rurata fino a 15 anni i quali ci permettono di pagare delle rate ancora più piccole rispetto al normale finanziamento decennale.
Un'ultima precisazione: alcune finanziarie o banche, lavorando forse un pò di fantasia, prevedono dei prodotti ad hoc cioè appositamente creati per ripianare i debiti derivanti dalle spese legali ed erariali (di giustizia). E' il caso, ad esempio, dei prestiti per spese legali previsto dalla Findomestic... Ebbene, sappiate che dei finanziamenti del genere, al di là del nome, non hanno nessuna agevolazione particolare: sono dei comunissimi prestiti personali...
Correlate: prestiti per spese mediche e sanitarie





Finanziamento per spese legali