Home Page di SocialFin.it


Prestiti per pensionati con assegno sociale e prestito con pensione sociale 2019


Finanziamento con pensione sociale e prestiti per pensionati con assegno sociale nel 2019




Si può avere un prestito con la pensione sociale? Oppure, si può ottenere un prestito con l'assegno sociale? Anzitutto dobbiamo chiarire un aspetto ovvero una confusione o duplicazione di frasi che dir si voglia. Da come sono state esposte le precedenti domande, sembra riferirsi a due distinte ipotesi di finanziamento: uno per i titolari di pensione sociale, l'altro per quelli di assegno sociale! Beh, non è proprio così... Le due locuzioni indicano lo stesso fenomeno: pensione sociale = assegno sociale e viceversa. Perchè, allora, vengono identificati con tutte e due i sostantivi se in realtà trattasi della medesima cosa? Forse per ragioni di opportunità sia da parte degli istituti di credito che da quella dei titolari di assegno sociale i quali continuano ancora a chiamarla "pensione" malgrado non sia così ben dal 1996, anno nel quale la pensione sociale venne definitivamente sostituita con l'assegno. Detto questo, almeno sappiamo che è indifferente parlare dell'una (la ex pensione) o dell'altro (l'attuale assegno). Vediamo se ed a quali condizioni sia possibile finanziare un prestito a pensionati con assegno sociale oltre le novità decorrenti dal 2019.

Finanziamento con pensione sociale. Anzitutto, abbiamo una vera e propria limitazione a carattere normativo che impedisce di erogare un prestito a chi è titolare di un assegno sociale: per espressa disposizione legale, chi ha una pensione sociale o assegno che dir si voglia, non può cedere il quinto di cui alla legge 180/1950.
Quindi, il prestito su pensione sociale è NON cedibile di per sè, a prescindere dall'ammontare mensile dell'assegno... NB: non è l'unico limite, ma ne abbaimo un altro. Dunque, oltre che non essere cedibile, un prestito su assegno sociale sarà difficilmente finanziabile autonomamente, cioè senza qualche garanzia, in quanto è una prestazione che scende sotto la cosiddetta soglia minima di sopravvivenza mensile (o pensione minima) la quale, per il 2019 è stabilita in 513 euro. Attenzione! Se la predetta soglia è riferita a qualsiasi pensione, a prescindere dal nome che porta, l'ammontare dell'assegno sociale, sempre nel corso del presente 2019, è stato fissato in 458 euro mensili: praticamente abbastanza sotto le 513 euro prima indicate. Ecco perchè, banche, finanziarie ed istituti in genere sono restii nel concedere prestiti a pensionati con assegno sociale senza adeguate forme di garanzie accessorie. Vediamo quali sono e, soprattutto, le novità del 2019.

Prestiti per pensionati con pensione sociale. Prima di passare alle novità ed ai rimedi alternativi per finanziare i titolari di pensione sociale, vogliamo altresì ricordare che problematiche simili a quelle sia predette che a quelle che esporremo, ce l'hanno pure una parte degli invalidi, sui quali comunque ci siamo già espressi e quindi rinviamo su prestiti per invalidi civili e altre invalidità. Mentre, ritornando ai prestiti con assegno sociale possiamo dire che la vera novità, positiva, del 2019 è costituita dalla pensione di cittadinanza introdotta dal Governo Conte. Ne abbiamo già parlato su prestiti con pensione di cittadinanza, ma ne riassumiamo brevemente i contenuti in questa sede: in pratica, chi avrà determinati requisiti legati al reddito, patrimonio ed età, si vedrà integrato l'assegno sociale fino a 780 euro mensili.
Ecco, dunque, un cifra che già ci permette di accedere ad un prestito personale, previe informazioni con la banca o finanziaria prescelta. Resta invece immutato il divieto di cedere il quinto dell'assegno sociale. Ora non resta che passare a quei casi che, per qualsiasi motivo, non rietrano nelle novità predette e che quindi hanno il trattamento che al massimo può arrivare ai citati 458 euro: come finanziarli?


Finanziamento con pensione sociale: come ottenerlo? Allora, ripetiamo, a scanso di equivoci: purtroppo, con una pensione sociale sotto le 500 euro NON troverete nessuna finanziaria o banca disposta a farvi un prestito se non dietro garanzie! Quali? Beh, le solite, che riassumeremo in breve rinviando gli interessati ad un collegamento specifico. Dunque, la soluzione più celere e semplice per farsi erogare prestiti con assegno sociale è quella del terzo garante. Altra soluzione, magari congiunta al garante, è quella di ipotecare un immobile ed accendere sul medesimo un mutuo per liquidità. Per chi sia titolare di un casa ad uso residenziale, è previsto pure l'ipotecario vitalizio che non prevede alcun garante. Per approfondire le predette garanzie e quant'altro inerente la materia, su prestiti a pensionati senza limiti di età
Correlate: finanziamenti e piccoli prestiti da 500 1000 euro




Prestito su assegno sociale