Home Page di SocialFin.it


Finanziamenti impossibili & prestiti difficili da ottenere


Come vuol dire prestiti impossibili e finanziamenti difficili da ottenere e come averli




Come vuol dire prestiti difficili da ottenere o finanziamenti impossibili? Beh, sulla prima frase, c'è poco da spiegare: letteralmente, la difficoltà oggettiva nel vedersi concedere credito! La seconda, cioè finanziamenti o prestiti impossibili (è la stessa cosa) è un sinonimo della prima ed indica nonchè ha un preciso e doppio significato nato e sviluppatosi nell'ambiente creditizio. Infatti, tra gli operatori finanziari che, materialmente, si occupano di istruire le pratiche di finanziamenti la locuzione de prestiti difficili da ottenere è riferibile a ben e differenti situazioni personali che rendono l'erogazione di un prestito difficile da ottenere o addirittura impossibile: A) tutta una serie di soggetti che hanno avuto problemi nei pagamenti ed a causa dei quali sono stati iscritti un una o più banche dati (per es. protestati, pignorati, cattivi pagatori, falliti, ecc.); B) soggetti che, sebbene non segnalati in nessuna banca dati, si trova in situazioni soggettive tali da rendere difficoltoso l'ingresso al credito (per es. chi ha ma non può dimostrare un reddito, chi è privo di lavoro, chi ha superato certi limiti di età, etc.). Quali le soluzioni in detti casi? Vediamole appresso.

Prestiti difficili da ottenere & finanziamenti impossibili (o quasi): quali sono? Iniziando con quelli inclusi nella lettera A: un primo caso riguarda chi è incorso in un protesto ovvero i prestiti per protestati cui seguono quelli che hanno avuto una particolare segnalazione per aver usato irregolarmente un assegno o una carta di credito cioè i prestiti a segnalati cai ed ancora quelli che hanno subito la madre di tutte le segnalazioni ovvero i prestiti a segnalati crif e proseguendo con chi ha sopportato una procedura di pignoramento quindi i prestiti per pignorati e terminando con chi ha subito un fallimento pure nell'ipotesi che questo si sia chiuso cioè i prestiti a falliti indicando, per tutti questi, pure la forma di credito tra le più ricercate anche a livello di attività economica come i prestiti cambializzati per ditte individuali ed imprese e chi, o per meglio dire, le istituzioni creditizie che continuano ad erogarli su prestiti cambializzati e istituti che li erogano sottolineando, forse, l'unico sistema che tutti i predetti cattivi pagatori hanno per risollevare la propria sorte finanziaria attraverso il procedimento di consolidamento debiti per cattivi pagatori e banche che li fanno ... Passiamo ora ai casi di cui alla lettera B specificando tuttavia che alcune delle soluzioni predette andranno bene anche per loro in quanto comuni ai primi.

Altra tipologia di prestiti difficili da ottenere sono quelli di cui alla lettera B cioè legati alla mancanza di requisiti in capo al soggetto richiedente il finanziamento, a prescindere da una eventuale segnalazione: iniziamo da chi non ha ovvero ha perso il lavoro cioè dei prestiti per disoccupati ed inoccupati ai quali sono da parificare una categoria che in verità e come se lavorasse solo che tal tipo di attività, per ora, non produce entrate (anzi), ci riferiamo ai prestiti per studenti universitari. Si procede con una serie di persone che, almeno sulla carta, dovrebbe essere più privilegiata rispetto ai precedenti in quanto ha delle entrate ma non può provarle cioè i prestiti a persone senza reddito dimostrabile o documentabile terminando con l'ultima specie di prestiti impossibili o difficili da ottenere in quanto tattasi di persone, perdonateci la frase (ma è così!) "statisticamente morte": prestiti per pensionati oltre i 90 anni di età.
In conclusione, in base al tipo di problema, potrebbe (è d'obbligo il condizionale) esserci una soluzione che trasformerebbe un prestito da impossibile a possibile...



Quant'è difficile ottenere un prestito